Ultima modifica: 21 Maggio 2020

La Giornata dell’Arte della 2G e della 4F

Giornata dell’arte, 2G e 4F

A scuola per quest’anno scolastico, non torneremo più. I corridoi durante le ultime settimane continueranno a rimanere vuoti, come lo sono stati nei 2 mesi precedenti, e fino a settembre le aule non vedranno più i nostri colori né tantomeno, i nostri più disparati prodotti artistici. E purtroppo non ci sarà neppure una giornata dell’arte. 

La didattica a distanza sta cercando di colmare una parte del nostro apprendimento, e tutti noi ci stiamo impegnando per farla funzionare al meglio. Tuttavia, questo nuovo strumento a cui siamo temporaneamente legati, non ha ancora permesso di sopperire, oltre che alla presenza fisica, all’incontro tra le classi e gli studenti del Liceo, per quel che riguarda un riscontro visivo di tutto ciò che viene prodotto nelle discipline di indirizzo. Dal punto di vista creativo e conoscitivo, il confronto con ciò che viene sviluppato in ogni aula, in ogni indirizzo, e con ogni docente, è fondamentale per tutti noi studenti. E in questo periodo in cui la scuola è diventata distante dalla visione che ne abbiamo sempre avuto, ogni rapporto che porti a un confronto si è del tutto annullato, restringendosi al solo gruppo classe. 

Fortunatamente tra alcuni studenti il canale di comunicazione, sotto questo punto di vista, ha sentito la necessità di ricrearsi, ed è il caso delle nostre classi, 2G e 4F. Accomunati da interessi di studio pittorico e plastico, e dalla mancanza di interazione con il resto del Liceo, abbiamo pensato di iniziare a proporre ed esporre virtualmente quello che, noi per primi, in questi mesi, abbiamo prodotto. Oltre che a voler essere un invito per tutti, quest’esposizione vuole anche dimostrare che nessuno di noi si è fermato, ma ognuno, ha continuato a produrre elaborati, incoraggiato dal maggior tempo libero e stimolato dall’esterno silenzioso che ci circondava. Lo spirito artistico e di ricerca non ha cessato neanche con il lockdown, ma al contrario è stato alimentato. Il limite che ci siamo trovati davanti, ha spesse volte incentivato il nostro esercizio creativo e di studio, portandoci a sviluppare lavori consapevoli della dimensione entro cui stiamo vivendo. Durante questo periodo di forzatura, abbiamo sviluppato nuove riflessioni, oltre ad aver acquisito una maggior coscienza e autonomia delle nostre capacità. Entrambe le nostre classi si sono concentrate su una ricerca comune nel campo dell’anatomia umana, e della geometria solida, passando per studi dal vero, per poi arrivare a toccare tematiche di attualità. Gli elaborati che presentiamo si sono sviluppati nelle discipline di indirizzo, pittorico e plastico. Per questo motivo crediamo possa essere stimolante mostrarvi i nostri lavori, nel tentativo di riunificarci anche a distanza.

Con la consapevolezza che ogni singolo studente, di ogni classe della nostra scuola, ha continuato a creare ed approfondire le tematiche avviate in aula, e con la voglia di riallacciare anche un confronto visivo, vorremmo che i nostri lavori siano un invito per cercare di ricreare un’atmosfera di curiosità e confronto. Sarebbe bello popolare il sito della scuola, con i nostri lavori, di qualunque natura essi siano, così da ricreare anche una sorta di “giornata dell’arte virtuale”.

I referenti del progetto,Sassi David ,Sonzogni Paola ,e le rispettive classi.

Link vai su